I PROPOSITI

Ogni anno in questo periodo inizio a pensare ai propositi, nel
tempo ho visto che se non sempre si riesce a tener fede a quello
che si ha intenzione di fare o non fare, spesso quello che
fortemente desideriamo o non desideriamo riesce ad avere un
esito positivo.
Ma che cosa sono i propositi? E come e quando vanno messi in
atto?
La notte del 31 dicembre è una particolare notte che non
andrebbe festeggiata con grandi feste e divertimenti, è la notte
che sancisce la fine di un ciclo, una notte di bilanci, una notte da
dedicare alla riflessione sugli obiettivi raggiunti e quelli falliti, si
può dire che è “la notte magica”… tutto si ferma in questa notte,
è l’unico momento in cui l’Universo ci permette di costruire e
sfasciare per il nostro futuro e noi che facciamo???? Andiamo a
divertirci 😊😊 strane persone questi esseri umani….

Detto questo qualche giorno prima del 31 sarebbe buona cosa
scrivere su di un foglio di carta tutto quello che vorreste per
l’anno a venire e tutto quello che invece volete lasciare in questo
anno passato. La cosa di fondamentale importanza è la sincerità
dell’intento, nel senso che dovete essere il più sinceri possibile
con voi stessi, nella spiegazione del perché volete quella cosa o
perché non la volete più. Ovviamente spero non serva darvi
troppe spiegazioni sul motivo per il quale invece che chiedere
soldi chiederete più lavoro piuttosto che invece che chiedere
quell’uomo o quella donna chiederete l’amore piuttosto che
invece di chiedere la fortuna chiederete la determinazione ecc,
ecc. ricordatevi che l’Universo registra ogni cosa e quella vi
rimanda o toglie per cui la precisione e la sicurezza giocano un
ruolo determinante.

Una volta scritto il tutto piegate il vostro foglietto e mettetelo
sotto ad una candela bianca che accenderete per l’occasione,
lasciate che la candela si consumi senza mai spegnerla, se volete
fare le cose proprio per benino mettetele attorno dei petali di
fiori freschi, se non li avete o non fate in tempo a prenderli andrà
bene anche la candela soltanto… cercate se vi è possibile di stare
sereni e calmi almeno i tre giorni prima del 31, se potete
ringraziate questo anno trascorso anche se non è stato troppo
clemente con voi, aprite dei buoni incensi e buttate via tutte le
cose vecchie che non vi servono più.
Quando arriverà la mezzanotte del 31 dicembre date fuoco al
vostro foglietto che vi sarete ovviamente portati dietro e soffiate
la cenere all’aria aperta, poi se volete mangiate i 12 chicchi d’uva
le noci e i mandarini e…. divertitevi.
La mattina del 1 di Gennaio accendete un’altra candela bianca
per ringraziare l’Universo di aver accolto le vostre richieste
e…..signori si ricomincia.
Auguro a tutti una serena fine ed uno strepitoso inizio 😊😊

Rispondi