YULE (SOLSTIZIO D’INVERNO)

il

Oggi è il solstizio d’inverno che tutti conosciamo come la giornata più corta dell’anno. Solstizio è una parola di origine Latina composta da” Sol” che significa Sole e “sistere” che significa fermarsi, quindi “il sole che si ferma. Vi siete mai soffermati a pensare a cosa veramente significa il solstizio d’inverno o come viene chiamato nella tradizione pagana Yule? Ovviamente io non vi parlerò della posizione del sole o del perchè a livello scientifico è la giornata più corta dell’anno, voglio invece raccontarvi che il 21 dicembre il tempo pare fermarsi, la natura è sospesa, in attesa che qualcosa accada…è un passaggio, forse il più pesante di tutto l’anno, in questa giornata l’oscurità regna sovrana anche se poi, come sempre si arrenderà alla luce che trionferà sulle oscurità invernali iniziando ad allungare le giornate. Noi, in questo periodo così come fa la Natura dovremmo riposarci per prepararci al nuovo anno, ad un nuovo ciclo di vita, invece il periodo che da oggi ci accompagna verso la fine dell’anno viene vissuto molto freneticamente. Tutti presi ad organizzare cenoni pranzi, visite parenti e regali trascuriamo quello che veramente accade dentro di noi. Quest’anno tuttavia sarà forzatamente diverso e allora potremmo approfittarne per dedicarci a qualche piccolo rito per iniziare l’anno nuovo pieni di luce e buona energia che mi sa ne avremo bisogno. Potremmo ad esempio ricordarci di aggiungere dei piccoli soli anche di carta al nostro albero di Natale. Oppure potete prendere un ciocco di legno, di quercia sarebbe meglio perchè così vuole la tradizione, legarci sopra con un bel nastro rosso dei rametti di varie piante, ad esempio betulla, edera, agrifoglio e poi si bruciarlo nel caminetto o in alternativa in giardino il 31 dicembre, formulando il pensiero di consumare l’anno vecchio così come si consuma il ciocco, quando poi il nostro legno prende fuoco accendendosi dovete formulare ” che da ora si illumini il nuovo anno”. Ultimo ma non ultimo rituale carino che amo particolarmente è preparare l’olio per Yule, Potete prepararlo usando:

5ml di olio essenziale di Pino.. 5ml. di olio essenziale alla cannella… 5ml. olio di oliva … 1 cucchiaio di radice di zenzero rotta a pezzettini e 3 cucchiai di sale marino rosa… potete usarlo per ungere le vostre candele o metterlo nel brucia essenze e profumare l’aria, non utilizzatelo sulla pelle perchè è un irritante.

Piccoli gesti per grandi risultati in questi giorni che accompagnano questo terribile anno verso la fine.

Ah e non scordate il Vischio, da domani, il primo che fa rientro a casa lo deve portare 🙂 🙂

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Gottfried ha detto:

    Like my posts

Rispondi a Gottfried Annulla risposta