NON ENTRARE IN CASA MIA…(con le vibrazioni)

Ad un certo punto della mia vita mi sono dovuta rendere conto che la mia casa non sarebbe più potuta essere aperta a tutti… della serie con me” la mia porta è sempre aperta” non esiste. Oh ma lo è stata per molto tempo, sia la porta di casa che quella del mio cuore, per tutti, sempre, comunque… e poi??? e poi mi succedeva che qualcuno mi chiamava chiedendomi un caffè, rimaneva un’oretta e quando se ne andava io mi sentivo sfinita, con la testa che girava… la notte poi… non vi dico gli incubi e le cose che cadevano, si spostavano, sparivano…essendo io un po’ particolare dalla nascita diciamo che piuttosto che rendermene conto subito e correre ai ripari tendevo ad adattarmi a queste case che giorno dopo giorno guadagnavano una vita propria, vita, che si sarebbe potuta adattare benissimo alla mia se non fosse che mi sentivo proprio male. Sono una testona, se sento qualche vibrazione negativa invece di cacciarla immediatamente VOGLIO capire di che cosa si tratta, se appartiene a me o a qualcun altro, se è terrena o arriva da qualche altra dimensione e… dulcis in fundo se è pericolosa e quanta forza ha… insomma un casino da non imitare nel modo più assoluto perchè se non sapete come difendervi e proteggervi non è affatto divertente e spesso non lo è nemmeno se lo sapete.

Quasi quotidianamente parlo con persone che mi raccontano che appena entrano a casa si innervosiscono, oppure gli viene l’emicrania, che dormono male, che non hanno voglia di pulirla, di curarla, che c’è sempre più disordine, insomma che non sentono più quella casa come “casa loro”. A me questa cosa è successa per anni, infatti ho cambiato molte case con sempre il medesimo risultato fino a quando ho capito che la maggior parte delle vibrazioni negative me le portava chi entrava… il postino per farmi firmare la raccomandata, il portapizze sull’uscio che aspetta di essere pagato, l’amica con le sue disperazioni, la signora che viene a darmi una mano a stirare, il marito e i suoi problemi sul lavoro, la figlia con le sue disperazioni adolescenziali, ma anche la famiglia del piano di sotto, di sopra e tutto in torno… e quindi? mi direte voi adesso… e quindi tutto questo per dirvi che la vostra casa dev’essere considerata alla stregua di un Tempio Sacro. Ovviamente non possiamo decidere ( o anche si in effetti 🙂 ) di non fare entrare nessuno dentro casa, e sicuramente non possiamo lasciare fuori mariti, mogli, figli ecc. possiamo però fare in modo che le vibrazioni negative rimangano fuori.

Ci sono delle piccole accortezze, anche piacevoli per evitare che le persone che entrano in casa nostra ci portino delle vibrazioni basse e fastidiose, ad esempio del sale grosso sotto lo zerbino e in tutti gli angoli bassi…un incenso sempre acceso ( di quelli veri, non i soliti bastoncini), candele un po’ ovunque che fanno anche tanto atmosfera, (magari solo bianche che le colorate sono di più difficile gestione), delle piante che puliscono l’energia ( ce ne sono molte, Orchidee, Bambù, Aloe vera, Rosmarino, Cactus, Gelsomino, menta). Potete lavare i pavimenti con acqua aceto e sale grosso e mettere nel porta essenze dell’olio essenziale alla Lavanda, Gelsomino e per calmare le vibrazioni agitate dei più piccoli di Mandarino.

Ecco, come potete vedere una soluzione esiste sempre per ogni cosa, non sottovalutate mai ciò che non si vede e fermatevi sempre a sentire come state e cosa sentite dopo ogni situazione e mi raccomando ” NON ENTRARE IN CASAMIA (con le vibrazioni) 🙂 🙂 🙂

Se lo ritenete un buon consiglio condividete l’articolo 🙂 🙂 🙂

Un commento Aggiungi il tuo

  1. endorsum ha detto:

    👍😊

Rispondi